Missione Gennaio 2020

 

RELAZIONE DELLA MISSIONE IN TANZANIA  DI GEN- MAR 2020

 

di Roberto e Anna

 

 

 

Al nostro arrivo abbiamo trovato una Kongwa verdissima per le abbondanti piogge, piogge che sono proseguite, con ritmo quasi quotidiano, per tutto Gennaio e sono continuate anche a Febbraio.

 

Le piogge frequenti e abbondanti, sebbene abbiano rappresentato un toccasana per il morale della gente che poteva realisticamente sperare in un buon raccolto, non hanno però attenuato la grave carenza di cereali, conseguenza dello scarsissimo raccolto del 2019.

 

Sapevamo che i mesi più duri per la fame sarebbero stati Gennaio, Febbraio e Marzo, e così la prima iniziativa della missione è stata quella di identificare, attraverso i nostri collaboratori, una trentina di famiglie povere e davvero bisognose. Queste famiglie nei primi 3 mesi dell'anno potranno andare a ritirare a casa dei nostri collaboratori la scorta mensile di mais, fagioni e sale.  Abbiamo evitato di portare noi gli alimenti direttamente a casa delle famiglie povere perchè avrebbe potuto creare, considerata la situazione di fame,  confusione, rabbia, invidia da parte dei vicini.  Grazie alle generose offerte ricevute,  oltre agli alimenti per le famiglie povere (che proseguiranno anche nel primo trimestre degli anni 2021 e 2022), abbiamo potuto aiutare anche numerosi malati cronici e altri che necessitavano di operazioni chirugiche. Tra queste ultime vogliamo ricordare un bambino di due anni del villaggio di Banyibanyi, affetto da meningocele, che abbiamo inviato al Lutheran Medical Center di Arusha, attrezzato per questo genere di interventi neurologici, su consiglio del dr Furaha (figlio di Massimo Serventi, già volontario medico LVIA a Dodoma).

 

Dopo aver affrontato queste prime due emergenze, abbiamo potuto dedicarci alle altre attività del Progetto.

 

 

 

  1. MIELE E ALVEARI

    La prossima estate con la consegna degli ultimi 300 kg di miele si concluderà la lunga collaborazione con Dennis Luhunga di Ndurugumi, che avrà ripagato i 50 alveari che gli avevamo affidato e che saranno di sua proprietà. Per il futuro abbiamo pensato di non affidarci più ad un unico apicultore, ma di offrire la possibilità a vari operatori sanitari con esperienza di api e miele, di firmare un contratto con noi che preveda di ricevere alveari di cui diverranno proprietari se per 3 anni consegneranno 30 kg (cioè un secchio) di miele all'anno per ogni 2 alveari ricevuti. E' un accordo conveniente per  entrambe le parti.

     

  2. TRE NUOVI VILLAGGI

    Considerata la positiva riduzione del numero di bambini malnutriti nei 22 villaggi raggiunti dalla nostra clinica mobile, e grazie al supporto economico dei nuovi finanziamenti, abbiamo scritto una lettera al medico capo del distretto di Kongwa, dicendoci disponibili ad aggiungere altri 3 villaggi a quelli già serviti dal progetto e, se d'accordo,  di indicarci quali villaggi . Siamo in attesa del risposta e se sarà positiva, inizieremo l'iter che prevede la visita alle autorità dei villaggi, invito al Centro Nutrizionale di Kongwa degli operatori sanitari e training sull'attività nutrizionale da svolgere nei villaggi e anche come agenti di vendita dei nostri prodotti. L'obiettivo è riuscire ad averli operativi per la prossima estate.

     

  3. LOCALI PER LE MACINE E ALTRI LAVORI PER IL CENTRO NUTRIZIONALE

    Abbiamo programmato di affidare al maestro la costruzione dei locali per le macine dei cereali e del girasole. Sarà situata vicino al centro nutrizionale facilitando così il lavoro del team (attualmente la macina è vicina all'officina di Ufundiko a circa 300 m del centro). La nuova costrzuione dovrebbe essere pronta per l'estate.  Successivamente contiamo di affidare al maestro anche il lavoro di installare un sistema di pannelli solari nel centro nutrizionale (seconda metà 2020) e una pompa idraulica sul pozzo già scavato vicino al centro nutrizionale e un tank di pvc per i momenti di carenza d'acqua (2021).

     

     

  4. CONTAINER E NUOVA NISSAN

    Al nostro rientro in Italia, lo sdoganamento del container dei Padri Passionisti (partito da Genova a fine Dicembre) dove ci sono anche i nostri materiali per il progetto (in particolare cucina e  spremiarachidi), non era ancora avvenuto. Quando sarà finalmente sdoganato abbiamo programmato che Rashid  e Shedrack andranno a Dar a ritirare le nostre cose alla missione dei padri Passionisti e nello stesso viaggio passeranno dal concessionario Nissan di Dar per farsi preparare il proforma-invoice che ci spediranno per l'acquisto del nuovo pick-up.

  5. IMPLEMENTARE LE VENDITE DEI NOSTRI PRODOTTI NEL 2020

    La strategia per migliorare le vendite nel 2020, dopo il 2019, anno negativo per la carestia, prevede tre direttrici:

    a. Dedicare un giorno ad ogni villaggio per una dimostrazione pratica sulla preparazione e uso delle nostre farine e creme alimentari, con l'obiettivo di rendere più evidenti gli effetti positivi sulla salute e stimolare gli acquisti, considerata la maggior disponibilità di denaro grazie al previsto più abbondante nuovo raccolto.

    b. Promuovere l'attività degli operatori sanitari che si sono dimostrati i migliori venditori, fornendo la bicicletta e altri aiuti per raggiungere i villaggi vicini dove far conoscere  i nostri alimenti.

    c. Continuare la collaborazione con la volontaria italiana Anna Dedola, ora a Dodoma, e sempre disponibile a far pubblicità ai nostri prodotti.

     

  6. SEMINARIO NUTRIZIONALE

    Il Seminario nutrizionale per gli operatori sanitari dei nostri 22 villaggi, si è svolto in 7 sessioni separate, ad ognuna delle quali hanno partecipato i 6-7 operatori di 3 villaggi. In questo modo si è avuto molto più tempo per discutere i problemi specifici di ogni villaggio e i modi per meglio affrontarli, cosa impossibile quando al seminario partecipano gli operatori di tutti i villaggi insieme. Oltre agli aspetti gestionali, nel seminario abbiamo tenuto anche una lezione sul diabete, su richiesta degli stessi operatori sanitari, per la crescente frequenza di questa malattia in Tanzania, in particolare tra le classi economicamente in ascesa.

     

  7. CERTIFICAZIONE TBS DEI NOSTRI PRODOTTI

    Si è finalmente conclusa la lunga pratica burocratica per l'assegnazione di un nuovo numero di eccellenza TBS per il nostro Karasali, in seguito al trasferimento del nostro centro nutrizionale nella nuova costruzione. Nella scorsa estate infatti i tecnici del TBS erano venuti a ispezionare il nuovo centro e a prendere 6 campioni del Karasali. A fine anno abbiamo avute le risposte e fortunatamente abbiamo superato tutti i test. Attendiamo quindi il nuovo numero TBS da mettere sull'etichetta.

     

  8. FISIOTERAPIA A MLALI E AIUTI AI MALATI

    Grazie ai finanziamenti raccolti quest'anno possiamo potenziare l'aiuto ai bambini con problemi fisioterapici, e nel primo semestre 2020 abbiamo identificato 12 bambini da mandare al Centro Cappuccino di Mlali. Un altro gruppetto speriamo di mandarlo nel secondo semestre. Di seguito la tabella con i ricoveri a Mlali negli ultimi anni

     

 

CENTRO DI MLALI

ANNO

RICOVERI PER

 FISIOTERAPIA

OPERAZIONI

2015

12

2

2016

14

 

2017

8

 

2018

9

 

2019

15

1

TOTALE

58

3

 

 

 

Oltre ai bambini da inviare a Mlali, nel 2020 prosegue l'aiuto ad un gruppetto di altri bambini con patologie gravi (es. Zawadi con idrocefalo) o rimasti orfani alla nascita o con problemi di accudimento in famiglia.

 

Agosto 2019

 

Università Internazionale della Pace

 

  KONGWA RURAL PROJECT  -  PROGRAMMA NUTRIZIONALE

 

 

 

23/10/2019

 

 

 

Cari amici,

 

 

 

siamo tornati dalla missione estiva 2019 in Tanzania con molte preoccupazioni per la gente dei villaggi del distretto di Kongwa.  Da sempre si sa che nell'altipiano della regione di Dodoma, dove si trova Kongwa, le piogge sono scarse,  e i risultati di vari studi hanno mostrato che in un decennio in media sono solo tre gli anni nei quali il raccolto (essenzialmente cereali ed arachidi) è buono o abbastanza buono, mentre negli altri sette anni è scarso o molto scarso. Il raccolto del 2019 rientra tra quelli molto scarsi.

 

La reazione emotiva della gente che abbiamo incontrato nei villaggi durante la clinica mobile ai bambini malnutriti, appare sempre come un'accettazione malinconica di una realtà triste, si preferisce non parlarne troppo, quasi un tentativo di rimuovere, almeno per il momento, il problema.  La situazione, che è già difficile, si pensi ad esempio che nel mese di Agosto il prezzo di una debe (20 kg) di mais ha già raggiunto i 15.000 Scellini (ad Agosto 2018 era di 4000 Scellini), si aggraverà di mese in mese fino al prossimo raccolto (il prezzo massimo l'anno scorso è stato di 6000 Scellini a Dicembre, mentre quest'anno le previsioni arrivano a 25.000 Scellini; per avere un'idea dell'entità della cifra, consideriamo che lo stipendio di un operaio è di circa 100,000 Scellini).

 

Il magro raccolto di una famiglia media di contadini, quest'anno rischia di finire già a Novembre, e nei mesi successivi (cioè fino al raccolto, dal mese di Aprile per le arachidi e dal mese di Giugno per i cereali ) la sussitenza di queste famiglie dipenderà dalla possibilità dei  genitori di lavorare nei campi dei pochi latifondisti e di venire pagati con un chilo di cereali da usare per la polenta della cena.

 

E' ovvio quindi aspettarsi dei mesi difficili per la salute della gente, in particolare dei malati, delle donne in gravidanza e dei bambini. Per questi ultimi, il problema non sarà solo quello del poco cibo disponibile, in un momento importante come quello della crescita, ma anche delle inevitabili tensioni e litigi tra i genitori per la esacerbata situazione di povertà, e, come abbiamo spesso rilevato, questi scontri, a volte anche fisici o che si risolvono in separazioni, incidono molto negativamente sulla salute psicologica dei bambini, e possono portare a  disinteresse per il cibo fino al suo rifiuto.

 

In uno scenario del genere abbiamo pensato che sarebbe di grande utilità poter intervenire allargando la distribuzione degli alimenti speciali preparati nel nostro Centro Nutrizionale, e con una cifra contenuta, grazie ad un intervento molto mirato data la collaborazione degli operatori sanitari di villaggio, poter aiutare non solo i bambini già malnutriti, ma anche quelli che rischiano di diventarlo, le famiglie più povere, i malati cronici e anche qualche dispensario ed asilo missionario della zona, che si troveranno ad affrontare una situazione nella quale la terapia nutrizionale avrà la stessa importanza della terapia medica.

 

In quest'ottica, quando abbiamo preparato le allegate iniziative per l'anno 2020, al primo posto abbiamo messo  AIUTI  ALIMENTARI  SPECIALI PER L'ANNO DI CARESTIA  2019-2020.

 

 

 

 

 

Un fraterno e affettuoso saluto a tutti

 

 

 

 

 

 

 

Roberto Rosazza

 

Medico dell'Università Internazionale della Pace

 

 

 

 

 

UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DELLA PACE

 

 PROGRAMMA NUTRIZIONALE KONGWA RURAL PROJECT - TANZANIA

 

 

 

INIZIATIVE PER L'ANNO 2020

 

 

 

1.  AIUTI  ALIMENTARI  SPECIALI PER L'ANNO DI CARESTIA  2019-2020  (Costo totale 3200 € )

 

 L'anno agricolo 2019 è stato il peggiore degli ultimi 10 anni, le piogge sono state scarse nei mesi nei quali i contadini avevano seminato (Dicembre- Febbraio) e sono arrivate al termine della stagione, danneggiando ulteriormente i raccolti già estremamente scarsi. Considerando che quest'anno la situazione alimentare è già molto critica nel mese di Agosto (il prezzo di una debe/20 kg di mais ha già raggiunto i 15.000 TSh, mentre ad Agosto 2018 era di 4000 TSh) e si aggraverà di mese in mese fino al prossimo raccolto (il prezzo massimo l'anno scorso è stato di 6000 TSh a Dicembre, mentre quest'anno le previsioni arrivano a 25.000 TSh), abbiamo pensato che sarebbe davvero utile un allargamento della distribuzione dei nostri prodotti nelle seguenti quanttro emergenze:

 

Emergenza 1. Clinica Mobile Nutrizionale in 22 villaggi per TERAPIA dei bambini malnutriti . 

 

AIUTO PREVISTO  50 vasetti di  Karasali + 50 sacchetti da 1/2 kg di Multimix .

 

COSTO per 1 MESE  di 250,000 Scellini  pari a 100 € .  COSTO per  8 MESI  (SETT 2019 - APRI 2020) pari a € 800

 

Emergenza 2. Clinica Mobile Nutrizionale in 22 villaggi per PREVENZIONE  di nuovi casi di malnutrizione . 

 

AIUTO PREVISTO  50 vasetti di  Karasali  + 50 sacchetti da 1/2 kg di Multimix .

 

COSTO per 1 MESE  di 250,000 Scellini pari a 100 € .  COSTO per  8 MESI  (SETT 2019 - APRI 2020) pari a € 800

 

Emergenza 3.  Aiuti alle famiglie povere e ai malati dei villaggi del distretto di Kongwa.  

 

AIUTO PREVISTO  50 vasetti di  Karasali    + 50 sacchetti da 1/2 kg di Multimix .

 

COSTO per 1 MESE  di 250,000 Scellini pari a 100 € .  COSTO per  8 MESI  (SETT 2019 - APRI 2020) pari a € 800

 

Emergenza 4. Aiuti ai dispensari e asili  della Diocesi di Dodoma 

 

AIUTO PREVISTO  50 vasetti di  Karasali  + 50 sacchetti da 1/2 kg di Multimix .

 

COSTO per 1 MESE  di 250,000 Scellini pari a 100 € .  COSTO per  8 MESI  (SETT 2019 - APRI 2020) pari a € 800

 

 

 

2.      PANNELLI SOLARI PER IL CENTRO NUTRIZIONALE  (Costo 2000 €)                                                                           Sarebbero un importante aiuto sia per  ridurre i consumi elettrici sia per evitare la perdita degli alimenti conservati nei frigoriferi del nostro Centro Nutrizionale a seguito dei periodici black out  della linea elettrica di Kongwa.

 

 

 

3.  CLINICA MOBILE NUTRIZIONALE IN 3 NUOVI VILLAGGI DEL DISTRETTO DI KONGWA    (Costo 2000 €)

 

Le autorità governative locali ci hanno richiesto di espandere la clinica nutrizionale ai bambini malnutriti in 3 nuovi villaggi, che andrebbero ad aggiungersi ai 22 villaggi già serviti dal nostro Programma

 

 

 

4.  MACCHINA PER MACINATURA DI ARACHIDI E SESAMO   (Costo 600 €)                                                  L'obiettivo è rendere più adatta ai bambini malnutriti più piccoli la crema alimentare Karasali, grazie ad una migliore macinatura di arachidi e sesamo e ad una conseguente maggiore omogeneità e cremosità del prodotto.

 

 

 

5.  CURE  DI FISIOTERAPIA  PRESSO IL CENTRO CAPPUCCINO DI MLALI   (Costo 650 €)

 

 

 

VASCO Y. (villaggio di Vilundilo) che non cammina (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

JUNIOR S. (villaggio di Sagara) con ipotonia muscolare in tutto il corpo (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

JEPLASI M. (villaggio di Machenje) che non cammina e non parla (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

ROSIMERI M.  (villaggio di Ugogoni) con ipotonia muscolare e non parla (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

ERASTO A. (villaggio di Ugogoni ) che non cammina (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

AMANI N. (villaggio di Morisheni) con ipotonia muscolare e non parla (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

NOLASCO E. (villaggio di Vilundilo) con conseguenze grave epilessia (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

CLEMENT M. (villaggio di Vilundilo) con grave ipotonia muscolare diffusa (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

MSIFUNI S. (villaggio di Matongoro) con grave ipotonia muscolare al collo (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

WITNESS M. (villaggio di Vilundilo) con spasmo arti superiori (costo 1 mese di fisioterapia 50€)

 

BRAVO M. (villaggio di Vilundilo) con collo torto (costo 1 mese di fisioterapia + cure speciali  150€)

 

      

 

6.  NUOVA VETTURA PER CLINICA MOBILE E ACQUISTI DI MATERIE PRIME ALIMENTARI  (25.000 €)

 

          L'unica vettura del progetto, una Nissan pick-up, è ormai vecchia di anni e di chilometri, peraltro percorsi per lo più su piste sassose. Le aumentate probabilità di guasti mettono a rischio sia lo svolgimento regolare della clinica mobile nei villaggi, sia l'acquisto di materie prime per gli alimenti speciali prodotti dal Centro Nutrizionale. E' necessario quindi iniziare una raccolta fondi per l'acquisto di un'altra vettura.

 

 

 

Gennaio Febbraio 2019

 

UDP KONGWA RURAL PROJECT - PROGRAMMA NUTRIZIONALE

 

 

 

NOTIZIE DELLA MISSIONE DI GENNAIO - FEBBRAIO 2019

 

 

 

DI ROBERTO E ANNA ROSAZZA

 

 

 

1. IL NUOVO CENTRO NUTRIZIONALE

 

 

 

L'obiettivo primario della missione era riuscire a portare a termine il trasloco di tutti i macchinari e mobili dal vecchio centro nutrizionale a quello nuovo, in modo da lasciare il nostro team locale in grado di proseguire nel lavoro senza inconvenienti. Fortunatamente ci siamo riusciti  e adesso attendiamo nel mese di Marzo  la visita delle autorità  che regolano la produzione alimentare in Tanzania (TFDA e TBS) per avere, dopo il controllo del nuovo centro, il via libera alla produzione dei nostri alimenti per i bambini malnutriti.

 

 

 

 

 

2. LA CLINICA MOBILE NEI VILLAGGI PER I BAMBINI MALNUTRITI

 

 

 

Il  numero di bambini malnutriti assistiti dalla nostra clinica mobile nel 2018 è aumentato a causa dei tre anni precedenti di siccità e del conseguente raccolto scarso, associato prevedibilmente ad aumento delle tensioni familiari con peggioramento dell'accudimento. La percentuale di guarigione entro l'anno di terapia  però è migliorata (65.1%). Grazie alle numerose guarigioni e alla conseguente riduzione del numero di bambini in terapia, si potrebbe pensare ad aumentare il numero dei villaggi serviti dalla nostra clinica mobile, ma naturalmente, oltre al maggior impegno del team, aumenterebbero anche le spese (alimenti distribuiti gratuitamente e carburante) ed è per noi importante tenere sotto controllo l'auto sostenibilità del Progetto. Aspettiamo comunque una eventuale richiesta ufficiale delle autorità distrettuali e anche l'andamento delle vendite nel 2019, per prendere una decisione ragionevole.

 

 

 

 

 

3. COLLABORAZIONE CON  GLI OPERATORI SANITARI DI VILLAGGIO

 

 

 

Durante questa missione abbiamo deciso di non realizzare il seminario per gli operatori sanitari dei  22 villaggi del nostro progetto, per due motivi ; il primo è relativo all'impegno di tutto il team per portare a termine il trasloco nel nuovo centro nutrizionale, ed il secondo al concomitante seminario di tre settimane realizzato da un'altra ONG che ha coinvolto gli operatori di 3 dei nostri villaggi, che quindi avrebbero dovuto rinunciare ad uno dei due seminari.

 

Abbiamo però distribuito a tutti gli operatori dei nostri 22 villaggi, il nuovo libretto con tutte le lezioni medico-nutrizionale che abbiamo realizzato dal 2012 al 2018. Il libretto è stato molto ben accolto dagli operatori e va incontro alla necessità di avere dei testi di argomento sanitario in Swahili, infatti attualmente tutte le pubblicazioni mediche sono in lingua inglese e quindi non usufruibili da una buona parte della popolazione rurale.

 

 

 

07/11/2018

 

UNIVERSITA' INTERNAZIONALE DELLA PACE

 

PROGETTO DI LOTTA ALLA MALNUTRIZIONE INFANTILE

 

 

 

BREVE REPORT SULLA MISSIONE GIUGNO – SETTEMBRE 2018 DI ROBERTO E ANNA

 

 

 

1. INTRODUZIONE

 

Finalmente dopo 3 anni di siccità, quest'anno le piogge abbondanti hanno permesso ai contadini un buon raccolto, anche se in alcuni villaggi gli insetti l'hanno un po' danneggiato.

 

I primi sei mesi del 2018 sono stati caratterizzati da intensi rapporti con TFDA e TBS, le strutture che controllano la produzione alimentare in Tanzania. I rapporti sono cordiali e siamo riusciti a mettere  il centro nutrizionale e i prodotti, comprese le varie confezioni, a norma .

 

Dal punto di vista della nostra produzione alimentare e degli incassi del centro nutrizionale, si è confermato l'andamento di crescita costante, anche se non rapida.

 

I bambini curati nella clinica mobile, grazie anche al buon raccolto e alla conseguente serenità delle famiglie, hanno avuto una percentuale di guarigione maggiore degli anni scorsi.

 

Il nuovo centro nutrizionale è quasi pronto e mancano solo l'allacciamento alla rete elettrica e alcune rifiniture che dovrebbero essere a posto per fine anno. L'obiettivo è trasferirci  nel nuovo centro nella prossima missione di Gennaio-Febbraio 2019. 

 

 

 

2. ATTIVITA' DELLA CLINICA MOBILE NUTRIZIONALE NEL PRIMO SEMESTRE 2018

 

Ecco riportati i dati relativi alla clinica mobile nutrizionale nel primo semestre 2018.

 

 

 

 

VILLAGGI

 

BAMBINI

GRAVEMENTE

MALNUTRITI

BAMBINI

VISITATI

 

GUARITI

 

 

DECESSI

 

TRASFERITISI

ANCORA IN TERAPIA

TOTALE 1° SEMESTRE 2018

87

87

42

3

3

39

 

 

 

I villaggi attualmente raggiunti sono 22 pari al 25% dei villaggi del distretto di Kongwa (88 villaggi), e in  5 villaggi attualmente non ci sono più bambini malnutriti gravi. Paragonando la situazione del primo semestre 2018 con quella del primo semestre 2017,

 

 

 

TOTALE 1° SEMESTRE 2017

82

82

21

2

4

55

 

 

 

si puo' notare sia l'aumento del numero delle guarigioni (da 21 a 42) e di conseguenza la riduzione del numero dei bambini ancora in terapia (da 55 a 39).  La causa va ricercata nelle pioggie abbondanti di quest'anno, che oltre ad aver aumentato la disponibilità generale di cibo, ha sicuramente influito sul tono dell'umore e sugli stati d'animo  della gente dei villaggi e quindi dei genitori, con un miglioramente generale dell'accudimento dei bambini.

 

 

 

3. SEMINARIO PER GLI OPERATORI SANITARI DI VILLAGGI

 

Come consuetudine, nel mese di Agosto si è tenuto il seminario nutrizionale al quale hanno partecipato  42 operatori sanitari provenienti da 22 villaggi. Hanno partecipato come relatori la funzionaria governativa dell'igiene (che è anche nostra collaboratrice per il controllo degli aspetti igienici del centro nutrizionale) e la nuova funzionaria distrettuale della nutrizione, con la quale abbiamo inziato la collaborazione. I temi trattati sono stati le norme igieniche per prevenire le epidemie (in particolare quella di colera, periodica nel distretto), la misura della circonferenza del braccio nei bambini sotto i 5 anni per riconoscere alcuni tipi di malnutrizione, e le cause di malformazioni e malattie congenite con l'obiettivo di far giungere alle famiglie dei villaggi, tramite gli operatori sanitari, il messaggio dell'importanza della cura fisica e psicologica della coppia mamma – bambino fin dal periodo della gravidanza. Il seminario ha avuto un costo totale di 1,302,000 TSh, pari a circa 500€.

 

Nuovo centro nutrizionale

Seminario operatori sanitari di villaggio

Clinica mobile

Bambina guarita dalla malnutrizione

11/05/2018

Continuano i lavori di costruzione del nuovo centro nutrizionale, Roberto ci racconta : inaugurazione entro l'anno

 

  1. AGGIORNAMENTO SUL KONGWA RURAL PROJECT

    di Roberto Rosazza

     

 

  1. ATTIVITÀ DEL CENTRO NUTRIZIONALE NEL 2017

    Nel 2017 si sono notevolmente ridotte le vendite del Karasali (-31.3%), mentre sono aumentate in modo quasi pari le vendite dei Multimix (+30.5), con un miglioramento dell'incasso totale del 3.8%, che considerando l'anno molto difficile per la scarsezza delle piogge, possiamo considerare un risultato positivo. Abbiamo approfondito, col team e con gli operatori di villaggio le possibili cause della riduzione delle vendite del Karasali a favore delle farine Multimix, e la risposta unanime è stata che la carenza di denaro liquido della gente dei villaggi ha fatto preferire i Multimix che possono rappresentare un pasto sostitutivo peraltro arricchito di nutrienti salutari, invece del Karasali che, con il suo dosaggio di 2-3 cucchiaini al giorno, è efficace in caso di malattia e nella prevenzione/convalescenza, ma non è adatto a sostituire un  pasto.

     

  2. AVANZAMENTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DEL NUOVO CENTRO NUTRIZIONALE

    Durante gli ultimi mesi del 2017 sono proseguiti i lavori, direttti dal maestro Musa Abdi, nel nuovo centro nutrizionale, sono finite le pitture anche dei muri esterni (colore verdino) e i pavimenti, alcuni piastrellati e altri di cemento. Al momento attuale resta da terminare la posa dei vetri alle finestre (già a buon punto)  e poi  le tubature idrauliche e l'allacciamento alla rete elettrica. Il grande lavandino, inviato col container, è stato messo nella cucina, mentre nel laboratorio ne abbiamo costruito uno di cemento. Abbiamo ricevuto l'attesa  visita dei tecnici del TFDA e definito con loro alcune modifiche per rendere idonei i locali alle normative vigenti (lavandini esterni ai gabinetti, alcune piccole crepe nei pavimenti e finestra per far passare il Karasali dal laboratorio direttamente alla stanza della vendita). Speriamo di riuscire ad inaugurare il nuovo centro nel mese di Agosto.

     

  3. EDUCAZIONE CONTINUA PER GLI OPERATORI SANITARI DEI VILLAGGI

    L'attività di training continuo agli operatori sanitari di villaggio, dopo le lezioni del 2017 che vertevano sulla formazione del bambino nell'utero materno, si focalizzerà nel 2018 su malformazione e malattie congenite, molto frequenti nei villaggi e spesso interpretate e gestite in modo pericoloso per la salute di mamma e bambino. L'obiettivo è aiutare (attraverso gli operatori sanitari) la popolazione dei villaggi, a comprendere la vulnerabilità delle gravide e del bambino pre-natale, a traumi fisici e psicologici, alle medicine tradizionali e moderne, e sottolineare l'importanza della nutrizione per la salute di entrambi.

 

Due fratellini migliorati dopo anni di terapia nutrizionale

Due gemelline anche loro migliorate

        Iniziative per il 2018/2019

Relazione viaggio Giunio Agosto 2017

 

La missione, che ha visto la partecipazione di Elio con la sua proverbiale laboriosità di tecnico aggiusta-tutto, è stata caratterizzata dalla consapevolezza dell'anno “orribilis” dal punto di vista della produzione agricola nei villaggi del distretto di Kongwa.

 

Le conseguenze sono state l'aumento del numero dei bambini malnutriti, aumento che probabilmente si farà più  sensibile di mese in mese fino alla prossima primavera (sperando in un raccolto migliore nel 2018), e la scarsità con conseguente aumento dei prezzi degli alimenti base per i nostri prodotti, oltre ad un clima di rassegnazione tra la gente dei villaggi.

 

Abbiamo cercato di gestire al meglio questa emergenza, in particolare relativamente alla scorta degli alimenti base.  Siamo infatti stati anche contattati da alcune organizzazioni (vedi punto 7.), che, avendo visitato il nostro progetto, ci hanno proposto una collaborazione con fornitura di prodotti. Queste possibili  collaborazioni, associate al probabile aumento del numero dei malnutriti dei villaggi da servire nella clinica mobile, avrebbero richiesto un considerevole aumento delle scorte annuali di alimenti base, al tempo stesso però con le due organizzazioni che ci hanno contattato, non c'è ancora un accordo preciso sulle loro necessità di alimenti, anche perchè i loro progetti non sono ancora completamente  definiti, soprattutto dal punto di vista dei finanziamenti. In questa situazione e con l'aumento dei prezzi delle materie prime, sarebbe stato rischioso dal punto di vista del nostro budget, fare degli acquisti troppo sovradimensionati e abbiamo quindi cercato di trovare una via di mezzo, vedremo nei prossimi mesi se soddisfacente.

 

 

 

 

2 . CLINICA MOBILE NUTRIZIONALE NEI VILLAGGI

 

 

 

I villaggi attualmente raggiunti dalla clinica mobile sono 22 pari al 25% dei villaggi del distretto di Kongwa (88 villaggi), e in  5 villaggi attualmente non ci sono più bambini malnutriti gravi. Paragonando la situazione del primo semestre 2017 con quella del primo semestre 2016 , si puo' notare sia l'aumento del numero dei bambini malnutriti (82 contro 62) sia la riduzione dei villaggi senza malnutriti (5 contro 10). La causa è la carenza di cibo per la siccità sia dello scorso anno che di quest'anno. E' stato comunque positivo il lavoro degli operatori sanitari di villaggio che hanno proseguito con costanza nel monitoraggio dei bambini durante le sedute di vaccinazione governative e che ci hanno riferito i nuovi casi.

 

 

 

 

 

3. AVANZAMENTO DEI LAVORI DI COSTRUZIONE DEL NUOVO CENTRO NUTRIZIONALE

 

 

 

Il maestro ha proseguito i lavori al nuovo centro nutrizionale, in particolare sono stati messi i soffitti, dipinti i muri interni ed quelli esterni (questi ultimi solo per la prima mano), finiti molti  pavimenti, messe le porte esterne e gli infissi alle finestre, ben aggiustata la veranda esterna.

 

 

 

 

 

4. SEMINARIO PER GLI OPERATORI SANITARI DI VILLAGGIO

 

 

 

Dopo il seminario di  Febbraio 2017, realizzato per tutti gli operatori sanitari di villaggio in un'unica sessione, abbiamo optato durante questa missione per incontri separati di operatori di 3-4 villaggi alla volta. In questo modo siamo riusciti ad approfondire meglio le problematiche dei diversi villaggi, sia nella gestione dei bambini malnutriti, sia nel lavoro di agenti di vendita dei nostri prodotti, cercando insieme le soluzioni più appropriate per migliorare l'efficienza della loro azione. Durante il seminario c'è stata anche la lezione sulle tappe di sviluppo del feto nel periodo dal terzo al nono mese di gravidanza, molto apprezzato dai partecipanti.  Il costo totale del seminario è stato di 1.367.000 TSh.

 

La nuova carrozzina per la bambina Neema

 

DI ROBERTO E ANNA ROSAZZA

 

 ATTIVITA' DELLA CLINICA                   

MOBILE  NUTRIZIONALE NELL'ANNO 2015

 

 

 Come programmato nel 2015, da Gennaio 2016 la Clinica Mobile ha iniziato a servire tre nuovi villaggi del distretto di Kongwa (Matongoro, Mlanje e Norini) portando il numero totale dei villaggi raggiunti a 21, pari a circa il 25% dei villaggi del distretto (80). Gli operatori sanitari di questi 3 nuovi villaggi agiranno anche da agenti di vendita dei nostri prodotti nella loro zona (a nord del distretto).

 

 

COLLABORAZIONE CON IL CENTRO DI RIABILITAZIONE  DI MLALI PER IL 2016

 

 Abbiamo preparato la lista dei bambini che potranno usufruire di un mese di fisoterapia presso il Centro dei Padri Cappuccini di Mlali e preso accordi per pagamenti e periodi di ricovero con la Suora amministratrice. Inoltre cercheremo di far operare nel mese di Aprile, in occasione dell'arrivo dei chirurghi dell'ospedale di Siena a Mlali, una bambina di 4 anni con la mano sinistra  lesionata in modo molto grave  da un'ustione.

 

 

AIUTO AL BAMBINO ZAWADI

 

Il bambino Zawadi con la grave malattia dell'idrocefalo, si è trasferito con la famiglia dal villaggio di Mautya a quello di Hogoro. Lo abbiamo raggiunto portando alcuni aiuti (vivono in una capanna molto povera) e la sedia a rotelle (procurata da Elio all'ospedale dei Padri Stimmatini di Msolwa), che dovrebbe permettergli di uscire dalla capanna (senza carrozzella gli è impossibile per il peso della testa), stare all'aperto e partecipare, in una certa misura, ai giochi degli altri bambini.

 

 

SEMINARIO PER GLI OPERATORI SANITARI DI VILLAGGIO

 

 Come consuetudine abbiamo realizzato il seminario a cui hanno partecipato più di 40 operatori sanitari. Anche in questa occasione, come già ad Agosto 2015, abbiamo preferito suddividere il seminario in 7 sessioni, a ciascuna delle quali hanno partecipato operatori (6-7) di 3 villaggi. In questo modo abbiamo potuto approfondire maggiormente le problematiche di ogni villaggio. Nell'estate 2016 organizzeremo invece un unico seminario per tutti gli operatori sanitari dei 21 villaggi. Il costo del seminario è stato di circa 1.166.000 TSh.

 

 

ACQUISTO DEL NUOVO GENERATORE PER LE ATTIVITA' DEL CENTRO NUTRIZIONALE

 

 Grazie alla competenza tecnica di Elio, nel mese di Gennaio, abbiamo acquistato il nuovo generatore, che è già stato installato e utilizzato. Il tutto è avvenuto in un momento quanto mai critico perchè le forti piogge avevano più volte causato l'interruzione dell'elettricità. Il costo del generatore è stato di 3.500.000 TSh ,   ma considerando le spese accesorio per l' istallazione siamo arrivato a circa 4 milioni (circa 1700€), comunque nei limiti della donazione ricevuta.

 

 

INIZIO LAVORI DI COSTRUZIONE DEL NUOVO CENTRO NUTRIZIONALE

 

Nei primi giorni della missione abbiamo discusso con il maestro Abdi relativamente alla costruzione del nuovo Centro Nutrizionale ed ha deciso di prendersi l'incarico, anche per i costi molto elevati delle ditte di costruzioni private.  Si avvarrà della consulenza tecnica di Elio per gli impianti idraulici ed elettrici.

 

AGGIORNAMENTI PER L'ANNO 2015

 

LA CLINICA MOBILE NUTRIZIONALE NEI VILLAGGI DEL DISTRETTO DI KONGWA

E' puntualmente proseguita per tutto il 2014 la clinica mobile nutrizionale, che raggiunge  18 villaggi del distretto di Kongwa e viene realizzata in 4 giorni ogni mese (in media 4-5 villaggi al giorno). Durante la visita  vengono curati gratuitamente i bambini gravemente malnutriti e, inoltre, vengono distribuite le scorte di Karasali e Multimix di farine agli operatori sanitari che agiscono da agenti di vendita e che controllano durante il mese il corretto uso dei prodotti alimentari nei bambini visitati.

In quattro mesi del 2014 sono stati presenti alla clinica Roberto e Anna, negli altri 8 mesi la clinica è stata portata avanti dal team locale.

Dei bambini gravemente malnutriti trattati durante il 2014: il 37,2 % sono guariti dalla malnutrizione, il 7% sono morti (secondo i dati OMS la mortalità nella malnutrizione grave raggiunge  il 40%), il 7% hanno cambiato residenza, e il 48.8% proseguono le cure nel 2015. Le famiglie dei bambini con malnutrizione meno grave ricevono le lezioni di educazione sanitaria da parte degli operatori sanitari, dai quali possono anche acquistare ad un prezzo ridotto la crema Karasali e i Multimix di farine.


PRODUZIONE DI MIELE

Abbiamo fatto costruire dalla falegnameria dell'ONG tanzaniana Ufundiko di Kongwa, 10 nuovi alveari da portare all'apicultore Dennis Luhunga, del villaggio di Ndurugumi a 35 km ad est di Kongwa, per continuare la collaborazione che, nel 2014, è stata soddisfacente.  Per il 2015 in totale i nostri alveari gestiti da Dennis saranno 35, e ci aspettiamo di ottenere, se le pioggie saranno almeno discrete, 360 kg (385 kg con pioggie abbondanti), non avendo l'apicultore potuto prometterci più di 11 kg di miele per alveare.

Tra gli ingredienti della crema Karasali, che utilizziamo nella cura della malnutrizione infantile, la percentuale di miele è vicina al 60% ed è anche il componente più costoso. Quindi per noi è molto importante, per ridurre i costi di produzione, riuscire a produrne una buona quantità. L'attuale costo all'ingrosso (secchio da 30 kg) del miele è infatti intorno ai  4.000 scellini al kg (pari a circa 2 €).


SEMINARIO PER 40 OPERATORI SANITARI DI VILLAGGIO

Come consuetudine è proseguita l'attività di training degli operatori sanitari dei 18 villaggi del nostro Progetto con la realizzazione del Seminario Nutrizionale semetrale che si è svolto in data 30/1/15.

Il seminario ha interessato circa 40 operatori di villaggio, più due dirigenti della sanità distrettuale, il medico responsabile della medicina territoriale e la referente per la nutrizione del distretto.

I temi toccati hanno riguardato l'importanza di compilare correttamente e in modo completo la carta clinica dei bambini, in particolare circa i dati importanti per la diagnosi di sottopeso, un approfondimento relativo ai vari tipi di malnutrizione in rapporto a età, peso e altezza, e alcuni aspetti dell'attività di educazione nutrizionale e vendità dei nostri prodotti alimentari nel villaggi.

Il costo totale del seminario è stato di 1.188.000 TSh